Permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo – no alla revoca se c’è una misura cautelare di non avvicinamento all’ex moglie (revocata)

T.A.R. Veneto, sezione terza, sent. n. 243/2015 del 18/02/2015

Il ricorso può essere accolto, in quanto la dedotta pericolosità sociale, ostativa al rilascio e alla persistenza del titolo di soggiorno posseduto, discenderebbe dall’assoggettamento del ricorrente a misura cautelare di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla moglie, nonchè dall’iscrizione nel registro degli indagati per i delitti di cui all’art. 572 e 612 bis cpp, laddove l’art.9 del d.Lgs. n. 286/98 individua specifiche categorie di soggetti o condanne per particolari reati.
280
Condizioni escluse nei confronti del ricorrente, il quale, oltre a essersi visto cessare la misura cautelare nel settembre 2013, ha oggi affidamento condiviso del figlio, che risiede prevalentemente presso il padre cui è assegnato l’alloggio ATER di residenza, sicchè il provvedimento risulta carente anche sotto il profilo dell’omessa valutazione dell’inserimento sociale e familiare, secondo quanto previsto dall’art.9, comma 4 citato.

—–

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Veneto

(Sezione Terza)

ha pronunciato la presente

SENTENZA

ex art. 60 cod. proc. amm.;
sul ricorso numero di registro generale 129 del 2015, proposto da:
Petrit Shehu, rappresentato e difeso dall’avv. Nicola Bardino, con domicilio eletto presso Nicola Bardino in Venezia-Mestre, Via Rosa, 29;

contro

Ministero dell’Interno, Questura di Venezia;

per l’annullamento

del provvedimento n. 362/2014 imm., adottato in data 29 ottobre 2014 dal Questore di Venezia, di revoca del permesso di soggiorno n. I000609193.

 

Visti il ricorso e i relativi allegati;

Viste le memorie difensive;

Visti tutti gli atti della causa;

Relatore nella camera di consiglio del giorno 18 febbraio 2015 il dott. Riccardo Savoia e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale;

Sentite le stesse parti ai sensi dell’art. 60 cod. proc. amm.;

 

Considerato che il ricorso può essere accolto, in quanto la dedotta pericolosità sociale, ostativa al rilascio e alla persistenza del titolo di soggiorno posseduto, discenderebbe dall’assoggettamento del ricorrente a misura cautelare di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla moglie, nonchè dall’iscrizione nel registro degli indagati per i delitti di cui all’art. 572 e 612 bis cpp, laddove l’art.9 del d.Lgs. n. 286/98 individua specifiche categorie di soggetti o condanne per particolari reati, condizioni escluse nei confronti del ricorrente, il quale, oltre a essersi visto cessare la misura cautelare nel settembre 2013, ha oggi affidamento condiviso del figlio, che risiede prevalentemente presso il padre cui è assegnato l’alloggio ATER di residenza, sicchè il provvedimento risulta carente anche sotto il profilo dell’omessa valutazione dell’inserimento sociale e familiare, secondo quanto previsto dall’art.9, comma 4 citato;

che le spese seguono la soccombenza e sono liquidate come in dispositivo;

P.Q.M.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Veneto (Sezione Terza)

definitivamente pronunciando sul ricorso, come in epigrafe proposto, lo accoglie e per l’effetto annulla l’atto impugnato.

Condanna l’amministrazione al pagamento delle spese di giudizio, liquidate in euro 800,00-ottocento/00 più oneri di legge.

Ordina che la presente sentenza sia eseguita dall’autorità amministrativa.

Così deciso in Venezia nella camera di consiglio del giorno 18 febbraio 2015 con l’intervento dei magistrati:

Oria Settesoldi, Presidente

Riccardo Savoia, Consigliere, Estensore

Alessandra Farina, Consigliere

L’ESTENSORE IL PRESIDENTE

DEPOSITATA IN SEGRETERIA

Il 26/02/2015

IL SEGRETARIO

(Art. 89, co. 3, cod. proc. amm.)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...