Se il lavoratore in ferie si rende irreperibile, il licenziamento è illegittimo

Cass. Civ., Sez. Lavoro, Sentenza del 03/12/2013 n. 27057

Il dipendente in ferie sarebbe stato tenuto a comunicare la sua dimora temporanea ed i successivi eventuali mutamenti al datore di lavoro. Non facendolo, si renderebbe irreperibile e quindi sottoponibile a licenlavoratore in ferieziamento.

Non è così. Sussiste il diritto del datore di lavoro di conoscere il luogo ove inviare comunicazioni al dipendente nel corso del rapporto di lavoro e non già durante il legittimo godimento delle ferie, stante sia la natura tutelata del godimento delle ferie, che le connesse esigenze di privacy.

Il lavoratore è libero di godere secondo le modalità e nelle località che ritenga più congeniali al recupero delle sue energie psicofisiche, senza che sussista alcun obbligo di comunicare al datore di lavoro il luogo di destinazione, cosa, questa che comporterebbe una gravosa attività di comunicazione formale, magari giornaliera, dei suoi spostamenti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...