Clausola risolutiva espressa: la tolleranza non integra la rinuncia tacita

Cass. Civ., Sez. II, Sentenza del 31 ottobre 2013, n. 24564

In tema di clausola risolutiva espressa, la tolleranza del creditore, che si può estrinsecare tanto in un comportamento negativo, quanto in uno positivo, non determina l’eliminazione della clausola per modificazione della disciplina contrattuale, né è sufficiente ad integrare una tacita rinuncia ad avvalersene.

Il soggetto che ha eccepito l’altrui inadempimento aveva indubbiamentclausola risolutiva espressae avuto un iniziale atteggiamento tollerante, dovuto alla necessità di ricercare comunque una soluzione che conservasse possibilmente gli effetti del contratto previo chiarimento delle posizioni di tutti i soggetti coinvolti.

Nel giudizio, però, aveva aveva manifestato la propria volontà di avvalersi della clausola risolutiva espressa, tanto più a fronte di un inadempimento che perdurava da tempo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...