Centauro che incappa nelle radici delle piante non può essere risarcito

Non può essere risarcito il motociclista che cade dalla sua motocicletta in un punto di strada nel quale l’asfalto risulta sconnesso a causa delle radici di un albero posto a bordo della carreggiata.

Cassazione civile , sez. VI-3, ordinanza 05.11.2013 n° 24744

L’art. 2051 c.c. costituisce un’ipotesi di responsabilità oggettiva (e non di colpa presunta) sicchè, ai fini della condanna, non assume rilievo in sé il comportamento del custode (elemento soggettivo) ma il nesso di causalità tra danno e res, che si deve caratterizzare per un’intrinseca pericolosità ad essa connaturata.

Il custode per liberarsi della responsabilità deve dimostrare l’esistenza di un fattore estraneo alla sua sfera soggettiva,denominato “caso fortuito”. Il caso fortuito è definito come un “fatto estraneo alla sfera di signoria del custode, avente impulso causale autonomo e carattere di imprevedibilità e di assoluta eccezionalità”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...