Adottabilità del minore: si deve valutare il percorso di recupero della madre ex tossica

Non si è tenuto conto del percorso di recupero intrapreso dalla madre con il sostegno dei suoi familiari e con il manifestato desiderio di prendersi cura della figlia.

Sentenza: Cassazione civile , sez. I, sentenza 27.09.2013 n° 22215

Dalla lettura delle norme della legge sull’adozione (artt. 8 e 15 l. n. 184/2003) si ricava che lo stato di adottabilità viene dichiarato quando sia accertata la persistenza della mancanza di assistenza morale e materiale e la non disponibilità a porvi rimedio, da parte dei genitori o dei parenti entro il quarto grado.

Si ribadisce che lo stato di adottabilità deve essere considerato come rimedio ultimo per ovviare allo stato di abbandono e non per assicurare condizioni di vita migliori, comparando le condizioni di vita del minore presso gli affidatari e quelle che spetterebbero al minore nella famiglia d’origine.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...