Sussistono le condizioni per la protezione sussidiaria al cittadino nigeriano, considerata la grave situazione che caratterizza la vita in Nigeria

Sussistono invece le condizioni, come già statuito da questo tribunale in casi analoghi, per riconoscere al ricorrente la protezione sussidiaria in considerazione della grave situazione che ha caratterizzato la vita in Nigeria nell’ultimo periodo e che ancora oggi non può ritenersi risolta.

Sentenza: Tribunale di Milano, Sez. Prima Civile, Ordinanza 24 aprile 2013

Giova richiamare al riguardo quanto affermato dalla Corte di Giustizia, secondo cui “nei casi di violenza indiscriminata nel Paese di origine causata da un conflitto armato, colui che richiede la protezione sussidiaria in uno Stato membro non deve provare di essere minacciato personalmente proprio a causa dell’eccezionalità della situazione che di per sè fa supporre l’esistenza di un rischio effettivo per l’individuo di subire minacce gravi e individuali, nel caso di rientro nello Stato di origine, proprio a causa dell’elevato livello di violenza” (Corte di Giustizia, Grande Sezione, 17.2.2009, n. 465).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...