Treno in ritardo: rimborso parziale anche in caso di forza maggiore

I viaggiatori hanno diritto al rimborso parziale del prezzo del biglietto del treno in caso di ritardo significativo, anche se questo e’ causato da forze maggiori, come il maltempo o agitazioni sindacali.

Sentenza: Corte di Giustizia UE , sez. I, sentenza 26.09.2013 n° C-509/11

Il trasportatore non puo’ invocare le norme del diritto internazionale che lo esonerano, in caso di forza maggiore, dal risarcimento del danno causato da un ritardo, per sottrarsi all’obbligo di rimborso.

Un’impresa ferroviaria non puo’ inserire nelle proprie condizioni generali di trasporto una clausola che la esoneri dall’obbligo d’indennizzo per il prezzo del biglietto in caso di ritardo causato da forza maggiore, perche’ cio’ non e’ previsto dalle regole uniformi, che rientrano nel diritto internazionale.

L’indennizzo previsto dal regolamento calcolato sulla base del prezzo del biglietto di trasporto, ha una finalita’ del tutto diversa, ossia quella di compensare il prezzo pagato dal passeggero come corrispettivo per un servizio che non e’ stato eseguito conformemente al contratto di trasporto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...