Anche gli Atei hanno diritto di stipulare intese religiose con lo Stato italiano

L’Uaar, I’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti, associazione non riconosciuta costituita il 13 marzo 1999, dal 1995 chiede al Governo l’apertura di una trattativa per stipulare un’intesa ai sensi dell’articolo 8 comma terzo, della Costituzione Italiana.

Sentenza: Cassazione civile , SS.UU., sentenza 28.06.2013 n° 16305

La Suprema Corte dichiara che il rifiuto di aprire le trattative per l’intesa ex art. 8, comma terzo, Cost., opposto dal Governo ad un’associazione di orientamento ateistico non ha natura di atto politico, insindacabile dal giudice amministrativo.

L’interesse dell’organizzazione che chiede di trattare, è previsto da precetti costituzionali che si fondano su diritti di libertà religiosa: “l’attitudine di un culto a stipulare le intese con lo Stato non può quindi essere rimessa all’assoluta discrezionalità del potere esecutivo, che è incompatibile con la garanzia di eguale libertà di cui all’art. 8 comma 1, Costituzione”.

Un pensiero su “Anche gli Atei hanno diritto di stipulare intese religiose con lo Stato italiano

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...