STRANIERI/Illegittima revoca permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, se non valutata anche la possibilità di dare un diverso tipo di permesso di soggiorno – Unlawful the revocation of a EC residence permit for long-term residents, if you have not evaluated the possibility of giving a different kind of residence permit

TAR Lombardia, Sezione Quarta, sentenza del 7 settembre 2012, n. 2256

É illegittima la revoca del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, a causa della prolungata assenza dal territorio nazionale, ove non sia seguita dal rilascio di un permesso di soggiorno di tipo ordinario, possedendo il ricorrente tutti i titoli per ottenerlo. Difatti, se l’assenza dal territorio dell’Unione per un periodo di dodici mesi consecutivi determina automaticamente la revoca, altrettanto automatica deve essere la valutazione in ordine alla sussistenza dei requisiti in capo all’interessato al fine di rilasciargli una diversa tipologia di permesso ordinario.

ENG

It is unlawful revocation of a residence permit for EC long-term residents, due to the prolonged absence from the country, where it is not followed by the issuance of a residence permit of the ordinary type, having the applicant the authority to get it. In fact, if the absence from the territory of the Union for a period of twelve consecutive months automatically determines the revocation, as should be the automatic evaluation regarding the existence of the requirements in head to in order to issue a different type of permit ordinary.

 

FRE

Il est illégal de révocation d’un permis de séjour pour la CE résidents de longue durée, en raison de l’absence prolongée du pays, où elle n’est pas suivie par l’émission d’un permis de séjour de type ordinaire, le demandeur ayant l’autorité pour l’obtenir. En fait, si l’absence du territoire de l’Union pour une période de douze mois consécutifs détermine automatiquement la révocation, comme cela devrait être l’évaluation automatique en ce qui concerne l’existence des exigences de la tête à l’effet d’émettre un autre type de permis ordinaire.

 

ESP

Es ilegal la revocación de un permiso de residencia CE para residentes de larga duración, debido a la ausencia prolongada del país, donde no es seguido por la expedición de un permiso de residencia del tipo normal, que tiene el solicitante a la autoridad para conseguirlo. De hecho, si la ausencia del territorio de la Unión para un período de doce meses consecutivos determina automáticamente la revocación, como debe ser la evaluación automática de la existencia de los requisitos de la cabeza a fin de emitir otro tipo de permiso ordinario.

————–

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia

(Sezione Quarta)

ha pronunciato la presente

SENTENZA

[…]

per l’annullamento

– del decreto n. 1378/2011 di revoca del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, emesso in data 30 marzo 2011 dalla Questura della Provincia di Milano e notificato al ricorrente in data 12 maggio 2011;

– nonché di ogni altro atto presupposto, consequenziale e comunque connesso.

[…]

Ritenuto in fatto e considerato in diritto quanto segue.

FATTO

Con ricorso notificato in data 11 luglio 2011 e depositato il 29 luglio successivo, il ricorrente ha impugnato il decreto … di revoca del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo […].

A sostegno del ricorso vengono dedotte le censure di nullità del provvedimento per violazione di legge in relazione all’art. 9, commi 8 e 9, del D. Lgs. n. 286 del 1998, di eccesso di potere e ingiustizia manifesta.

Il permesso di soggiorno di lungo periodo del ricorrente sarebbe stato revocato in ragione della prolungata assenza dello stesso dal territorio nazionale, giustificata tuttavia dallo stato di salute della moglie dello stesso, che aveva avuto bisogno di sottoporsi a cure mediche nel suo Paese di origine. In ogni caso la Questura avrebbe dovuto rilasciare un ordinario permesso di soggiorno, come chiaramente stabilito dall’art. 9, comma 9, del D. Lgs. n. 286 del 1998 in favore dei soggetti che ne possiedano il titolo e alla cui categoria apparterrebbe certamente l’odierno ricorrente.

[…]

DIRITTO

1. Il ricorso è fondato.

2. Con l’unica censura di ricorso si assume l’illegittimità del provvedimento impugnato in ragione del fatto che la revoca del permesso di soggiorno di lungo periodo sarebbe avvenuta senza tener conto delle giustificazioni – precarie condizioni di salute della moglie e connesse necessità di cura – addotte dal ricorrente a giustificazione della sua prolungata assenza dal territorio nazionale. In ogni caso, alla revoca dello stesso avrebbe dovuto far seguito il rilascio di un permesso di soggiorno di tipo ordinario, possedendo il ricorrente tutti i titoli per ottenerlo (cfr. art. 9, comma 9, del D. Lgs. n. 286 del 1998).

2.1. La doglianza è fondata.

La Questura di Milano ha applicato nei confronti del ricorrente il disposto di cui al comma 7, lett. d, dell’art. 9 del D. Lgs. n. 286 del 1998, secondo cui il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo è revocato in caso di assenza dal territorio dell’Unione per un periodo di dodici mesi consecutivi.

Tuttavia, il comma 9 seguente stabilisce che “allo straniero, cui sia stato revocato il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo e nei cui confronti non debba essere disposta l’espulsione è rilasciato un permesso di soggiorno per altro tipo in applicazione del presente testo unico”.

Dal tenore dell’atto impugnato non emerge alcuna circostanza che avrebbe impedito all’Amministrazione di applicare la sopradetta disposizione, rilasciando un permesso di soggiorno di tipo ordinario; ciò rende illegittimo l’impugnato provvedimento di revoca.

Difatti, se la prolungata assenza dal territorio dell’Unione determina automaticamente la revoca, altrettanto automatica deve essere la valutazione in ordine alla sussistenza dei requisiti in capo all’interessato al fine di rilasciargli una diversa tipologia di permesso ordinario.

2.2. Ciò determina la fondatezza del ricorso e l’annullamento dell’atto impugnato.

[…]

P.Q.M.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia (Sezione Quarta), definitivamente pronunciando, accoglie il ricorso indicato in epigrafe e, per l’effetto, annulla l’atto con lo stesso ricorso impugnato.

[…]

Così deciso in Milano nella camera di consiglio del 22 maggio 2012 […]

Un pensiero su “STRANIERI/Illegittima revoca permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, se non valutata anche la possibilità di dare un diverso tipo di permesso di soggiorno – Unlawful the revocation of a EC residence permit for long-term residents, if you have not evaluated the possibility of giving a different kind of residence permit

  1. this is very bad law and against human rights.If a person give his time of10 or 15 years of life and get forever visa difficulty.and after revocation he starts the zero point.and he loses years.this isnot crime of killing or fraud or other dangerous act.just one year out of territory.Should be changed this law.imran mirza mohammad(pakistan).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...