FALLIMENTO/L’ipoteca iscritta dal Fisco non rientra fra quelle sottoponibii a revocatoria fallimentare

Cassazione Civile, Prima Sezione, sentenza del 5 marzo 2012, n. 3398

 

L’ipoteca iscritta dal fisco non è riconducibile ad alcun tipo di ipoteca tra quelle regolamentate dal codice civile, pertanto può essere definita come genere a sé, che resiste innanzi alla revocatoria fallimentare.
Il codice civile contempla tre tipologie di ipoteca: legale (art. 2817), giudiziale (art. 2818), volontaria (art. 2821). Si esclude la ricorrenza di quella volontaria poiché presuppone l’adesione del debitore. In merito all’ipoteca di tipo legale, si configura per l’alienante sopra gli immobili alienati per l’adempimento degli obblighi che derivano dall’atto di vendita, a favore dei coeredi, dei soci e degli altri condividenti per il pagamento dei conguagli sugli immobili assegnati ai condividenti obbligati, per lo Stato sui beni dell’imputato e della persona civilmente responsabile. In merito a quella giudiziale, ogni provvedimento di condanna al pagamento di una somma, ovvero all’adempimento di diversa obbligazione, ovvero al risarcimento danni da liquidarsi.
Quella fiscale non rientra in nessuna delle tipologie richiamate, rappresentando un genere a parte. L’articolo 67 della legge fallimentare statuisce la revocabilità delle ipoteche volontarie e giudiziali.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...