STRANIERI/Se lo straniero ha subìto un decreto di espulsione sotto falso nome, bisogna approfondire la ragione della falsa generalità, prima di negare il permesso di soggiorno – If the alien has suffered a deportation order under an assumed name, the Office must realize the reason for the false generalities, before denying a permit of stay

TAR Lazio, Sezione Prima (Staccata di Latina), sentenza del 4 maggio 2012, n. 347

E’ illegittimo il rigetto della domanda di rilascio di permesso di soggiorno per motivi di lavoro stagionale, opposto a cittadino straniero attinto da decreto di espulsione. L’esistenza di un decreto di espulsione per condizione di clandestinità sotto altro nominativo non può costituire condizione da sola atta a sorreggere la motivazione di un diniego di rilascio di permesso di soggiorno, ove manchino accertamenti più approfonditi circa l’origine dell’alias se cioè esso sia il risultato della volontà del dichiarante di fornire false generalità e non piuttosto un errore materiale di trascrizione dei dati correttamente riferiti, oppure manchino accertamenti più approfonditi sulla compatibilità dell’espulsione con le ragioni sopravvenute che hanno comportato, a suo tempo, il rilascio del titolo successivo all’ingresso.

ENG

The rejection of an application for a residence permit for purposes of seasonal employment, as opposed to foreign citizens drawn from expulsion is unlawful. The existence of an expulsion for a clandestine under another name can not be the only condition to be able to support the reasons for a refusal to issue a residence permit, where there are no more precise findings about the origin of the alias, if ie it is the result of the will of the declarant to provide false information and not rather a material error of transcription of the data reported correctly, or missing more precise findings on the compatibility of the expulsion occurring with the reasons which led, in time, release the title, following the entry.

 

FRE

Le rejet d’une demande de permis de séjour aux fins d’un emploi saisonnier, par opposition aux ressortissants étrangers provenant de l’expulsion est illégale. L’existence d’une expulsion d’un clandestin sous un autre nom ne peut pas être la seule condition pour être capable de supporter les raisons d’un refus de délivrer un permis de séjour, où il n’y a pas de conclusions plus précises sur l’origine de l’alias, si c’est à dire qu’il est le résultat de la volonté du déclarant de fournir des informations fausses et non pas plutôt d’une erreur de transcription des données rapportées correctement, ou manquant des conclusions plus précises sur la compatibilité de l’expulsion survenant avec les raisons qui ont conduit, dans le temps, la libération le titre, suite à l’entrée.

 

ESP

El rechazo de una solicitud de permiso de residencia para fines de empleo estacional, a diferencia de los ciudadanos extranjeros procedentes de expulsión es ilegal. La existencia de una expulsión por un clandestino con otro nombre no puede ser la única condición para poder apoyar a las razones de la negativa a expedir un permiso de residencia, donde no hay hallazgos más precisos sobre el origen de los alias, si es decir, es el resultado de la voluntad del declarante a proporcionar información falsa y no más bien un error material de transcripción de los datos notificados correctamente, o falta de conclusiones más precisas sobre la compatibilidad de la expulsión ocurre con los motivos que llevaron, con el tiempo, la liberación el título, después de la entrada.

—————

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio

sezione staccata di Latina (Sezione Prima)

ha pronunciato la presente

SENTENZA

[...]

per l’annullamento, previa sospensiva, del provvedimento [...] emesso dalla Questura di Latina il 7.11.2008 e notificato all’interessato il 13.1.2009, con il quale è stato rifiutato al ricorrente il permesso di soggiorno per motivi di lavoro subordinato.

Visto, il ricorso regolarmente notificato a mezzo servizio postale e depositato il aprile 2009, con cui il sig. Xxx (cittadino indiano) ha impugnato il provvedimento descritto in epigrafe, col quale il Questore di Latina ha respinto la domanda di permesso di soggiorno elettronico per motivi di lavoro stagionale inoltrata il 21.5.2008, con la motivazione che l’istante a seguito di riscontri fotodattiloscopici è risultato annoverare l’alias Yyy, sotto il quale è destinatario di decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Latina il 13.2.2004, con contestuale ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale entro cinque giorni;

[...]

Ritenuto, il ricorso meritevole di accoglimento, in quanto – secondo l’orientamento giurisprudenziale condiviso dal Collegio – l’’esistenza di un decreto di espulsione per condizione di clandestinità sotto altro nominativo non può costituire condizione da sola atta a sorreggere la motivazione di un diniego di rilascio di permesso di soggiorno, ove manchino accertamenti più approfonditi circa l’origine di tale alias se cioè esso sia il risultato della volontà del dichiarante di fornire false generalità e non piuttosto un errore materiale di trascrizione dei dati correttamente riferiti, oppure manchino accertamenti più approfonditi sulla compatibilità dell’espulsione con le ragioni sopravvenute che hanno comportato, a suo tempo, il rilascio del titolo successivo all’ingresso (cfr. T.A.R. Lazio Latina, sez. I, 15.4.2009, n. 316; T.A.R. Molise Campobasso, sez. I, 18 febbraio 2008 , n. 58);

Ritenuto, in conclusione che il ricorso deve essere accolto con conseguente annullamento dell’atto impugnato;

[...]

P.Q.M.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio sezione staccata di Latina (Sezione Prima) definitivamente pronunciando sul ricorso … lo accoglie e, per l’effetto, annulla il provvedimento impugnato.

[...]

Così deciso in Latina nella camera di consiglio del giorno 5 aprile 2012 [...]

4 pensieri su “STRANIERI/Se lo straniero ha subìto un decreto di espulsione sotto falso nome, bisogna approfondire la ragione della falsa generalità, prima di negare il permesso di soggiorno – If the alien has suffered a deportation order under an assumed name, the Office must realize the reason for the false generalities, before denying a permit of stay

  1. Howdy I am so excited I found your weblog, I really found you by mistake, while I was searching on Askjeeve for something else, Regardless I am here
    now and would just like to say many thanks for a marvelous post and a all round entertaining blog (I also love the theme/design), I
    don’t have time to look over it all at the minute but I have bookmarked it and also added in your RSS feeds, so when I have time I will be back to read a lot more, Please do keep up the excellent work.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...